Crisi da Sovraindebitamento – Composizione, Ristrutturazione del Debito ed Esdebitamento – Catania

Il nostro paese versa in una situazione di crisi.

Questo ha significato, per moltissime persone e soprattutto negli ultimi tempi, un crollo delle condizioni economiche.

Questo è vero non soltanto per i privati, ma anche per le piccole e medie aziende, imprenditori agricoli, associazioni professionali e start-up.

In questo clima, molti italiani si sono trovati ad affrontare situazioni di enormi difficoltà, e anche di indebitamento. In alcuni casi, l’entità dell’indebitamento è molto importante ed estremamente eccessiva rispetto alle capacità patrimoniali o reddituali del debitore, che si trova impossibilitato a saldare i propri debiti.

E’ proprio in questo casi che spesso si parla di crisi da sovraindebitamento e composizione della crisi da sovraindebitamento, come possibili soluzioni a quelle situazioni in cui un privato o un’azienda non riesce a far fronte ai debiti maturati nei confronti dei creditori.

Attraverso la composizione della crisi da sovraindebitamento, il debitore che possiede i requisiti può ottenere il raggiungimento di un accordo con i propri creditori, pari al 60% dei debiti complessivi, o un piano di ristrutturazione del debito, cioè un accordo tra le parti per fare in modo che il debitore sia in grado di far fronte alle richieste dei creditori.

Chi è stato colpito maggiormente dal sovraindebitamento?

I soggetti che hanno risentito in misura maggiore degli effetti e dei debiti causati dal crollo economico del nostro paese sono stati tutti coloro esclusi dalle comuni procedure fallimentari, cioè le famiglie, le piccole e micro-imprese, i lavoratori autonomi ma anche i consumatori (come, ad esempio, nel caso dei pensionati). Poiché normalmente questi soggetti non erano tutelati dalle usuali procedure fallimentari, per loro è stato molto più arduo affrontare le situazioni di sovraindebitamento, poiché spesso sono stati costretti a saldare i debiti nella loro interezza.

Infatti,

Nel caso di non ottemperanza, si rischia di incorrere in procedure esecutive, ad esempio pignoramenti sullo stipendio o sui patrimoni, come la casa familiare.

Cosa possono fare questi soggetti?